Ristorazione post Covid-19, soluzione per chi non ha tanti coperti all’interno e vuole ampliare l’attività all’esterno.

Secondo le nuove disposizioni emanate il 26 Aprile da parte del governo a seguito della pandemia che ha colpito noi italiani e tutto il mondo, le attività di ristorazione potranno riaprire ai clienti  molto probabilmente dal 18 Maggio solo se seguiranno misure particolari di sicurezza igienico sanitaria e di distanziamento sociale. Vediamo quindi come diventerà la “nuova ristorazione post virus” e quali proposte noi di Alfa forniamo per aggiungere e/o sostituire fatturato. Il ristoratore si trova quindi “costretto” a reinventare il proprio locale con una proposta diversa: attrarre i clienti all’esterno del locale, permettendo loro di sostare in sicurezza e mangiare una vera pizza made in Italy rispettando la distanza tra le persone.

La fortuna è che andiamo incontro ai mesi estivi, quindi le temperature ci consentiranno di vivere la vita all’aperto mantenendo sempre alto il livello di sicurezza.

 

 

Nuove disposizioni da parte del governo 

Non sono ancora chiare ad oggi le disposizioni che il governo comunicherà per il 18 Maggio, quando le attività come bar e ristoranti potranno di nuovo riaprire le porte ai clienti potendo farli mangiare seduti ai tavolini, ma proviamo ad elencare sotto qualche punto che già è stato riferito in via non ufficiale.

  • Si dovrà probabilmente misurare la temperatura ad ogni cliente che entra nel ristorante 
  • Bisognerà avere a disposizione all’entrata il gel disinfettante 
  • i camerieri e i cuochi dovranno indossare sempre le mascherine e i guanti
  • i clienti dovranno indossare la mascherina prima di entrare e quando si alzeranno dal tavolo per andare via
  • il locale dovrà disinfettare dopo ogni turno di servizio i tavoli, le sedie, le pareti e le maniglie delle porte 
  • i tavoli saranno distanziati di un metro e mezzo tra loro, quindi i coperti saranno dimezzati

 

 

Proposte e soluzioni Alfa

Partendo proprio dall’ultimo punto del paragrafo precedente, Alfa Forni, azienda leader nel mercato di forni professionali in inox compatti e pronti all’uso, propone a tutti le tipologie di ristorazione come pizzerie, ristoranti, bar, pub, stazioni balneari e locali notturni una soluzione per spostare all’esterno del locale l’attività, non solo proponendo un forno a legna o a gas compatto e su ruote per proporre pizza, panuozzi alla ischitana ripieni e tanto altro, ma anche la possibilità di attrarre i clienti con uno street food vero e proprio.

 

 

I punti di forza dei nostri forni a legna e a gas rispetto ai forni in commercio sono:

  • Un forno a legna o a gas pronto all’uso; il giorno stesso che viene consegnato puoi accenderlo ed iniziare a lavorarci
  • Non necessita di installazione; basta solo inserire la canna fumaria
  • Grande flessibilità nella gestione; un forno semplice dalle grandi prestazioni, per cuocere primi, secondi piatti, pizza, panini e piadine.
  • Consumi ridotti; il forni Alfa sia a legna che a gas consumano il 40 % meno degli altri forni in commercio
  • Leggeri e su ruote, solo 240 kg: i forni Alfa sono pensati proprio per i locali che hanno uno spazio all’esterno grazie alle ruote e alla loro leggerezza si spostano facilmente
  • Street food e show cooking insieme: la magia della pizza al portafoglio napoletana cotta sul momento come nelle vie di Napoli o un panuozzo ripieno.

Un prezzo vantaggioso: una gamma che parte da solo 5.000 euro

 

 

I servizi di Alfa per te:

Alfa Forni, leader nel mercato da più di 40 anni, si adatta alle esigenze della nuova ristorazione mettendo a disposizione la conoscenza pluridecennale nel settore.  Sono proprio la passione per la cottura e la ricerca tecnologica i due motori che hanno sempre spinto Alfa a innovarsi e rimanere al passo con i tempi.

Nonostante il momento difficile l’Alfa non si è mai fermata, ed è quindi pronta per servire il tuo locale in tempi brevi, con assistenza pre e post vendita. Un team di consulenti infatti è al servizio dei ristoratori per rispondere alle domande e offrire la soluzione più adatta rispetto alla tipologia dell’ attività e alle caratteristiche, esempio:

  • Come è strutturato il locale e dove è situato (piazza, via, bordo strada, con giardino interno etc.)
  • Quanti coperti all’interno e quanti all’esterno 
  • Eventuali aggiustamenti del menu; piatti nuovi da inserire
  • Metri quadri dello spazio esterno

 

 RICHIEDI CONSULENZA GRATUITA

 

Se invece sei membro di qualche associazione italiana o fai parte delle istituzioni al servizio della ristorazione sul territorio nazionale e stai pensando a delle iniziative nuove per aiutare i ristoratori nella fase di riapertura, clicca qui per ricevere una consulenza gratuita, ad esempio:

  • Lavori nel comune della tua città e state progettando delle iniziative per promuovere i locali
  • Stai cercando delle nuove soluzione per spostare la ristorazione all’esterno dei locali nella stagione estiva
  • La tua regione ha molti lidi balneari e state cercando una nuova soluzione da poter offrire